Alì Babà

Oggi parlare di Napoli mi sembra fin troppo facile, appunto per questo ne parlerò. Ci hanno creduto per lunga parte del campionato, poi si spense la luce (complice la super seconda parte di stagione della Juve) e quando di nuovo sembravano riagguantati i bianconeri, si accorgono che le partite contro Fiorentina e Torino erano finite, quasi come se fossero andati oltre, senza giocarle.

Sentivo parlare pure di possibili class action da parte azzurra per consentire la ripetizione di Inter-Juve. Ma basta con questo complottismo! Sempre a dire che quelli giocano in 14 o 15, ma notiamo bene come pure il Napoli giocasse con lo stesso numero di giocatori. Cosa che ad Aurelio de Laurentiis non è mai andata giù di Sarri (che sempre gli ha rimproverato), è di non aver usato adeguatamente tutta la rosa a disposizione; mentre la realtà è che i panchinari della Juve sarebbero titolari nel Napoli, ma certamente non si può dire altrettanto a parti invertite. Comunque, tutto può succedere, è ancora apertissimo il campionato, alla fine al Napoli bastano due vittorie, sperando in due sconfitte bianconere, ma poi andiamo a vedere la differenza reti ed allora si capisce che il sogno partenopeo non regge, fa acqua da tutte le parti. Oltretutto, le strade tra Sarri e la dirigenza sembrano sempre più dividersi, chissà che il prossimo anno non possa essere quello buono, o il prossimo ancora magari o quello ancora dopo... un giorno capiterà. Ma per ora la Juve mi pare come la Germania descritta da Gary Lineker, ovvero che nel calcio in 22 giocano correndo dietro ad un pallone ed alla fine vincono sempre i tedeschi appunto. O la Juve.

Mentre i restanti eventi significativi della giornata di campionato hanno visto come protagonisti Capitan Ranocchia ad Udine (acclamato dal popolo nerazzurro), Ignazio Abate in versione bomber e i due francesi più scarsi che abbiano mai giocato a Firenze, Eysseric e Dabo; in più, decide di farsi rivedere tra i marcatori pure Birsa, proprio quando avrei dovuto schierarlo al fanta. Ma questa è un'altra storia.

Mi piace aprire tutto. Duccio smarmella!

Leave a reply

*