L'esperienza insegna

L'ultimo weekend calcistico lascia molti spunti di riflessione, anche se per alcuni di questi sembra una storia che si ripete in loop; ad esempio, l'eterna lotta tra Higuain ed il tentativo (vano) di diventare un rigorista decente. Per me è una caratteristica fondamentale per chi ha bisogno non di diventare un bomber, ma uomo squadra sì (oltre a non farsi espellere in modo stupido); oramai il pipita sembra avere poche speranze da questo punto di vista.

Partita pesante anche per l'altra milanese, che nel derby lombardo e nerazzurro decide di farsi asfaltare dalla Dea Atalanta, rischiando pure un passivo ancor più che tennistico, che probabilmente avrebbe meritato. Al momento l'unica a mantenersi sulla scia bianconera è la Canottieri Napoli, che nella piscina di Marassi pesca il jolly e porta a casa l'intera posta.

Più in basso, continua la striscia di pareggi subiti in rimonta dalla Fiorentina, che quantomeno sta dando delle certezze agli scommettitori sul risultato finale delle sue gare e su quando subirà il gol del pareggio (quarta partita). 

Ma la gioia di giornata se la regala il Chievo, che tira fuori il primo punto stagionale. Gioia talmente grande per il Giampiero nazionale, che decide di abbandonare la barca prima che inevitabilmente affondi. L'esperienza insegna.

Mi piace aprire tutto. Duccio smarmella!

Leave a reply

*