One Punch Man: l’invincibilità rende calvi.

“Sei stupido? Non puoi andare in giro ad attaccare altri pianeti solo perché ti stai annoiando. Nemmeno i venditori telefonici andrebbero a pensare una cosa così.”

Prendiamo tutti i possibili cartoni giapponesi. Uniamoli insieme e otteniamo One Punch Man. Un’ottima caricatura dei classici eroi dei cartoni giapponesi concentrata in un personaggio alquanto, come dire, annoiato.

Saitama, il protagonista di questa serie è un ragazzo che si è allenato per 3 lunghissimi anni allo scopo di diventare un eroe. E ci riesce.

Il punto è che ci riesce fin troppo bene, tanto da diventare il più invicibile degli eroi. Un uomo che con un solo pugno squarcia il cielo, dotato di super velocità e massima resistenza.
Vive tranquillo e pacifico, nel suo appartamentino in periferia. Un brutto quartiere, s'intende. Dove ovviamente capitano le peggio cose. Da meteoriti ad alieni conquistatori. Tutte le disgrazie ovviamente accadono sopra la testa luccicante del nostro Saitama e di tutta la congrega di assurdi personaggi che sforna questa serie animata.

Tra questi in particolare il suo discepolo, Genos, un cyborg che in tutti i modi cerca la fonte di potere del suo maestro, senza mai venirne a una.

Un umorismo bizzarro, che personalmente apprezzo. Una specie di divinità incarnata nell’uomo più ingenuo e tranquillo della terra. Combatte spesso annoiato e per farlo passa la maggior parte del tempo a schivare o subire i colpi come se nulla fosse.
Poi una volta che ha valutato il nemico e le sue intenzioni, lo elimina con un colpo solo. One Punch. Gli basta un pugno solo.

La cosa che trovo divertente è che ogni volta i nemici si fanno sempre più forti e sempre più spavaldi. Solo che se iniziano gli a fare gli spiegoni più lunghi di 20 parole Saitama li interrompe subito perché non presta attenzioni a discorsi troppo lunghi.

Una comicità basata sul suo personaggio così fuori luogo e così potente che non smette di far ridere, seppur si sappia già come finiranno i vari scontri. Eppure riesce a catturare. Anche per via della storia alle spalle di esso, legata al mondo dei supereroi e alla loro organizzazione. In particolare l’intrigante vendetta che vorrebbe portare a termine Genos.

Consigliato a chiunque, soprattutto ai fan dei cartoni giapponesi ed i fan di altri cartoni non per forza pornografici. Guardatelo o vi arriverà un potentissimo Normal Punch.

Leave a reply

*