Ripartenza

In tutto il suo splendore riparte la massima serie italiana di calcio. Quest'anno, dato l'arrivo di CR7, posso immaginare come, di base, ogni calciatore si sia sentito d'obbligo nel presentarsi con la miglior forma fisica mai avuta in carriera. Ed allora gira voce che il Pipita Higuain abbia abbandonato asado, fonduta e babà, in favore della cotoletta alla milanese (ovviamente vegana); che Nainggolan sia passato alla sigaretta elettronica, Insigne invece sembra ci vada giù pesante con plasmon ed omogeneizzati per crescere sano e forte; insomma, usano i metodi più disparati pur di tentare di raggiungere lo standard più elevato imposto dal pur trentatreenne portoghese.

C'è anche chi, come il buon Alessio Cerci, dopo la solita estate a base di penniche e porchetta, ha cominciato a sudare freddo alla sola idea di riproporsi ad una società di serie A con 20 chili in più, dopo la retrocessione con l'Hellas Verona, preferendo autoesiliarsi in Turchia; Andrè Silva invece è andato a cercare fortuna a Siviglia, ma scommetto che al fantacalcio spagnolo nessuno lo ha preso. Last but not least, ci ha salutato dalla serie A pure il Gigione nazionale, che ha scelto Parigi, forse perchè le bestemmie dette in francese sembrano soavi e le si possono pure scambiare per complimenti. Con queste premesse vi saluto e auguro un buon campionato a tutti, che vado a fare due flessioni pure io!

Leave a reply

*