UnREAL - the real show

In Italia sono tornati i reality e i talent, schermo della crisi del paese in quanto una massiccia dose di produttori (e tutto il resto dell'entourage che non so nemmeno come si chiamano) si sono impegnati a mettere insieme le peggio scoregge dello show business e chiuderle nella stessa stanza. Ed è così che possiamo goderci X Factor (show in cui una serie di dementi giudica altri dementi) e Grande Fratello VIP (dove la P, visto la qualità dei partecipanti, credo stia per pirla).

Per questo motivo ho deciso oggi di parlarvi di una serie tv passata in Italia un po' in sordina, forse proprio perché in qualche modo UnREAL è, pur esagerando, lo specchio di come si muovono realmente questi show (e io ne so qualcosa).

UnREAL nasce in America nel 2015, in Italia approda nel 2016 sulla rete televisiva Rai4. Tutta la serie si muove nei retroscena del reality fittizio Everlasting, una presa in giro di The Bachelor, dove un giovane di successo deve trovare, tra uno svariato numero di partecipanti, la donna da sposare attraverso vari game date.

4f151181b13360553449e4a3a2af14a9

Ed è così che facciamo la conoscenza della nostra protagonista Rachel Goldberg, produttrice che durante le stagioni passate di Everlasting ha avuto un esaurimento. In seguito alla brutta vicenda Rachel decide di riabilitare il suo nome, tornando al suo vecchio lavoro e riuscendo così anche a risolvere parte dei problemi legali dovuti a denunce e alcolismo.

All'interno di Everlasting tutto è condizionato da ciò che il pubblico vuole vedere: sesso, romanticismo, violenza etc etc. Compito di Rachel è manipolare i concorrenti, che è poi il talento che la rende speciale, capace di creare uno show di successo, con il dubbio sempre protagonista, insieme alle dicerie create ad hoc e nascondendo tutto lo "sporco" che succede dentro la villa.

Tutta la serie si muove mettendo in risalto il lato fittizio di quello che dovrebbe essere un Reality, e la vita tormentata dei suoi partecipanti e realizzatori. Ed è così che scopriamo come, e da chi, vengono mossi i fili di questo programma. Produttori che drogano le proprie ragazze per renderle più divertenti, o le spingono  a oscenità per aumentare il feeling con "il principe azzurro". Segreti scabrosi esposti al pubblico, video tagliati e rimontati, bulimia e depressione vengono rieditati per creare un buon programma adatto alle famiglie in poltrona. (vi viene qualche dubbio?)

Nessuno viene risparmiato in questo show, che sia un macchinista o un partecipante, nessuno è innocente. Ma ricordiamoci che la vera storia è la vita di Rachel e dei legami e competizioni che si creano intorno a lei. E ricordatevi che quello che vedete, è fatto appositamente per voi.

Leave a reply

*